ItalianoEnglish

Le cantine

Le cantine di Villa Rusconi Clerici meritano un capitolo a parte.

Originariamente esse ospitavano la grande cucina, la lavanderia, la dispensa, la cantina dei vini, la carbonaia ecc. Nel tempo questi utilizzi erano andati lentamente scomparendo e la grande cantina era stata abbandonata completamente alle ragnatele e al silenzio.

 

 

 


Poi, durante i primi matrimoni ospitati in villa, l’emozione dei visitatori casuali alla scoperta di questi spazi silenziosi ed immoti è stata tale da convincerci dell’idea di restituirli ad una nuova vita con un restauro appassionato, che ha già reso disponibili per gli ospiti vasti spazi di particolar fascino. Volte in cotto, antiche statue, pilastri in granito e muri in rocaille conferiscono lo charme degli antichi ninfei all’androne di accesso dal giardino, che si apre direttamente verso il grande prato affacciato a lago, contornato di bordure di rose, azalee e rododendri. 

 

 
Il foyer, la sala biliardo, l’antica cucina e la sala rossa, possono essere tutti collegati fra loro per accogliere cene fino a 200 persone sedute e consentono l’utilizzo della struttura anche nei mesi più freddi grazie alle tradizionali stufe in cotto e a moderni riscaldatori.

 

 

 


L’antica sala del biliardo, con un parquet originale ottocentesco ed il soffitto affrescato, è anche una splendida sala da ballo per concludere in bellezza feste o pranzi.
 

 

 

 

 
Se poi dopo avere ballato torna l’appetito a mezzanotte, nel maestoso forno del pane dell’antica cucina si possono cucinare pizze e focacce al fuoco di legna, oppure nella suggestiva cantina dei vini si possono assaggiare vini, formaggi e salumi.
 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rivedere la vecchia cantina animata di vita ci fa sognare e ci porta ad immaginarla piena di attività come negli indimenticabili film inglesi, capace di sfornare cibo, acqua, vino, pane caldo, lenzuola, legna e calore per tutta la grande casa, come 100 anni fa.

 

 

 

E il programma è ambizioso: questi spazi così ariosi e affascinanti ospiteranno non solo le conclusioni delle serate di festa in villa ma saranno anche sedi di eventi gastronomici, grazie ai contatti in corso con Slow Food, e perfino di mostre d’arte, come la mostra di opere del maestro Lucio delPezzo, organizzata nel 2005 dalla Galleria Excalibur di Lesa e sponsorizzata dalle Settimane Musicali del Lago Maggiore, e di manifestazioni pubbliche importanti come l'inaugurazione del Festival di Stresa nel 2008 e la Mostra dele Camelie nel 2009.

 

 

 

Una galleria elegantemente decorata collega direttamente il padiglione con le cantine della villa, evitando agli ospiti i rischi di un eventuale maltempo.

 

 

 

 

 

 

Privacy | Disclaimer
© 2007 STRALE Srl P.Iva 10105110158
Powered by Netycom